Tutti gli articoli di Migena Bala

Informazioni su Migena Bala

Migena Bala è una studentessa del liceo scientifico del Leonardo da Vinci a Genova. Interessata alla scienza e alla scrittura, collabora con Il Piacere di Scoprire nell'ambito dell'alternanza scuola-lavoro.

Costruire una macchina fotografica

Scopriamo come costruire una macchina fotografica fatta in casa, per scattare foto con un oggetto creato da noi. Materiali di recupero ci permetteranno di immortalare i momenti più belli!

Come costruire una macchina fotografica fai-da-te

costruire una Macchina fotograficaBastano dei semplici materiali e un po’ di ingegno per costruire una macchina fotografica!

Non sarà una macchina fotografica digitale di ultima generazione, ma – ancora meglio! – un’occasione per riscoprire le macchine a pellicola, quelle di primissima generazione: le macchine fotografiche a foro stenopeico. I bimbi non sanno che fino a pochi anni fa le fotografie non erano registrate su uno schermo luminoso – e facciamoglielo fare, questo salto nel passato! Costruire una macchina fotografica sarà l’occasione per scoprirne il funzionamento!

Cosa serve

  • una scatola di merendine, come quella degli oro ciok
  • un cutter
  • un rullino
  • scotch (da pacchi oppure americano)
  • scotch biadesivo
  • attack
  • una lattina
  • uno spillo
  • una molletta
  • una riga

Preparare il corpo della macchina fotografica

costruire una macchina fotografica

Il primo passo per costruire una macchina fotografica è prendere la scatola e aprirla ai lati. In altre parole, quello che ci serve della scatola è il suo cartoncino e le sue pieghe, ma non la sua struttura.

Dobbiamo poi prendere le misure affinché la scatola abbia la dimensione necessaria per diventare una macchina fotografica: useremo il rullino per prendere la misura.

Prendiamo allora il rullino e posiamolo sul lato lungo della scatola, facendone coincidere la base con lo spigolo. Con un pennarello segniamo l’altezza del rullino e tiriamo una riga fino all’altro lato della scatola. È importante fare attenzione a prendere la misura sotto il piccolo cilindro sporgente in cima: consideriamo solo il corpo principale del rullino. Ripetiamo poi il procedimento uguale sull’altra faccia della scatola.

Tagliamo ora seguendo una delle due righe, così che la scatola si possa aprire completamente. Sull’altra linea facciamo una piega, in modo che la scatola assuma la forma di un parallelepipedo (una faccia sarà molto più grande delle altre, è normale!). Fermiamoci a controllare che l’altezza coincida proprio con quella del rullino: deve starci giusto giusto, e il perno alto deve sporgere fuori (faremo un apposito buco più avanti).

Facciamo poi finta di chiudere la scatola e tagliamo via la parte in eccesso. Non buttiamola, perchè la useremo per costruire il materiale rimanente. A questo punto, dovremmo aver ottenuto un bel parallelepipedo! Assicuriamoci che, quando chiudiamo la scatola, gli angoli combacino bene fra loro. Meglio avere un po’ di cartoncino in più che non in meno!

Durante tutto il procedimento, teniamo conto che è fondamentale, quando la macchina sarà conclusa, che all’interno della scatola non filtri assolutamente la luce! Anche un solo un piccolo spiraglio renderà le foto completamente bianche!

Costruire l’interno della macchina fotografica

Ora costruiremo l’interno della macchina fotografica. In particolare, ora è il turno della componente che terrà in posizione il rullino e la pellicola su cui fare le foto.

Continua la lettura di Costruire una macchina fotografica

Costruire un acchiappasogni con colla e colori

Come stimolare la creatività dei bambini? Con pochi semplici materiali e un pizzico di fantasia, scopriamo come costruire un acchiappasogni. Lo potremo appendere in camera per scacciare i brutti sogni!

Come costruire un acchiappasogni colorato

Basta un po’ di colla e qualche goccia di coloranti alimentari per realizzare un acchiappasogni con una tecnica pittorica insolita. Scopriamo come realizzare in modo semplice un oggetto che darà la possibilità ai bambini di esprimere le proprie abilità artistiche!

Cosa serve

costruire un acchiappasogni

  • Un piatto di plastica, preferibilmente ruvido
  • Colla vinavil
  • Coloranti alimentari
  • Stuzzicadenti
  • Un pennello

Cosa fare

Prepariamo un tavolo dove i bambini potranno poggiarsi per creare l’acchiappasogni. Useremo dei coloranti, seppur alimentari: quindi prendiamo provvedimenti per non sporcarci. Per cominciare, prendiamo il piatto di plastica: sarà la base dell’acchiappasogni.

Prendiamo poi la colla e, con il pennello, spargiamola delicatamente nell’interno del piatto. Il piatto deve essere ruvido, in modo che la colla, grazie ai tanti piccoli solchi, si disponga uniformemente e faccia presa. Alla fine taglieremo via il contorno del piatto, quindi ricordiamoci di non disegnare nulla in quella parte!

costruire un acchiappasogniStiamo attenti a quanta colla mettiamo. Infatti, non dobbiamo metterne uno strato troppo spesso, altrimenti il colorante verrà poi assorbito e rimarrà praticamente solo la colla. In questo caso, il disegno rimarrà molto sbiadito. Ma non dobbiamo neanche mettere uno strato troppo sottile perché altrimenti la colla asciugherà in fretta e ci sarà poco tempo per disegnare.

Continua la lettura di Costruire un acchiappasogni con colla e colori

Kaboom: un gioco matematico per potenziare il calcolo a mente

Come allenare il calcolo a mente nei bambini, senza farli annoiare? Il gioco matematico Kaboom ne è un perfetto esempio: stecchini dei gelati e operazioni a mente!

Kaboom: come imparare la matematica divertendosi

Kaboom: gioco matematico per potenziare il calcolo a menteIl calcolo a mente è molto trascurato nei curriculum tradizionali, ed è difficile trovare delle buone occasioni di praticarlo con i bambini. In realtà, bastano pochi semplici materiali per dare vita a un gioco matematico di grande divertimento, in grado di potenziare le capacità di calcolo mentale dei bimbi di ogni età.

Cosa serve

Cosa fare

Per preparare il gioco, segniamo dei calcoli matematici o semplici tabelline sugli stecchini, e mettiamoli all’interno di un contenitore. Ogni stecchino dovrebbe riportare un singolo calcolo. La difficoltà del gioco è variabile a secondo delle conoscenze matematiche dei bimbi: nei casi più semplici possiamo limitarci a piccole operazioni, mentre per bimbi già capaci possiamo arrivare anche a delle espressioni.

Kaboom: gioco matematico per potenziare il calcolo a menteIl numero di stecchini è proporzionale al numero dei giocatori: per una durata del gioco normale, 11 stecchini a bambino vanno più che bene. Su 10 di questi stecchini scriviamo sopra un’operazione, e sull’ultimo scriviamo la parola Kaboom. Teniamo conto che i calcoli saranno svolti solo a mente, quindi non esageriamo con la difficoltà!

Quando il materiale è pronto, mettiamo i bambini a loro agio in modo che siano ben attenti e pronti al gioco!

Continua la lettura di Kaboom: un gioco matematico per potenziare il calcolo a mente

Costruire una catapulta giocattolo

Costruire una catapulta giocattolo con stecchini del gelato e morbidi pon pon da lanciare: facile da fare e divertente da usare!

Costruire una catapulta giocattolo con materiali di recupero

costruire una catapultaScopriamo come costruire una catapulta in miniatura utilizzando oggetti apparentemente insignificanti. Data la sua semplicità, è adatta a essere costruita anche dai bambini piccoli!

Con pochi materiali di recupero che certo non avremo difficoltà a trovare, daremo vita a un gioco di grande divertimento per i bimbi!

Materiali occorrenti


Come fare

Per costruire una catapulta, la prima cosa da fare è predisporre la base. Per farlo, prendiamo tre stecchini, mettiamoli uno sopra l’altro e fissiamoli da ogni lato con un elastico, rigirando ciascuno più volte.

Con i due stecchini che rimangono, facciamo una cosa simile: li mettiamo uno sopra l’altro ma, questa volta, leghiamo solo un lato con un elastico. Questo perché ci occorre poter separare i due stecchini a un’estremità.

Continua la lettura di Costruire una catapulta giocattolo