Presentazione

Il Piacere di Scoprire è un’associazione di promozione scientifica, in particolare nei bambini, con sede a Genova.

Cosa facciamo?

Organizziamo cicli di incontri rivolti ai bambini per scoprire la natura e il metodo scientifico in modo divertente e intuitivo. Per sapere qualcosa in più sulla filosofia del progetto, visita la pagina Filosofia e Spirito.

A chi è rivolto?

Gli incontri sono pensati per bambini che frequentano la scuola elementare. Le spiegazioni sono molto intuitive, e cerchiamo di evitare il gergo scientifico tutte le volte che possiamo, facendo piuttosto riferimento a fenomeni e cose che i bambini conoscono già.

Chi siamo?

A preparare gli incontri siamo in due, studenti universitari di matematica e fisica, Stefano Ottolenghi ed Erika Cerchi, curiosi e interessati ai fenomeni naturali fin da bambini. Tuttavia questo progetto non avrebbe potuto nascere né potrebbe esistere senza il prezioso contributo di tanti altri: persone competenti che revisionano il nostro lavoro, ci aiutano con i disegni e l’allestimento, e altre ancora che ci aiutano a gestire gli incontri da un punto di vista più logistico, specialmente a tenere i bambini.

Potresti anche voler sapere che il Piacere di Scoprire è un’associazione di volontariato registrata e legalmente riconosciuta.

Costa? Quanto?

Il Piacere di Scoprire vuole essere un progetto educativo accessibile a tutti senza scopo di lucro: per questo, normalmente chiediamo una quota veramente minima, sufficiente ma necessaria a coprire i costi dei materiali che servono per gli incontri. Cerchiamo di tenere tale quota sotto i 10 euro; dipende comunque dal laboratorio e dal numero di bambini coinvolti. Le pagine descrittive di ogni cicli di incontri contengono maggiori dettagli su questo punto.

Che cosa riguardano i vostri cicli di esperimenti?

Abbiamo diversi cicli di incontri da proporre. Tutti alternano attività sperimentali con attività di gruppo che aiutano a capire i fenomeni in gioco, inoltre usiamo quasi esclusivamente materiali che si possono reperire al supermercato.

I cicli al momento disponibili sono i seguenti (maggiori dettagli cliccando su ciascuno):

Gli esperimenti sono sicuri?

Il peggio che può succedere è che un bambino si rovesci addosso un bicchiere d’acqua, ma non ci sono materiali pericolosi né nulla con cui i bambini possano facilmente arrecarsi danno. Non possiamo certamente assumerci la piena responsabilità, ma cerchiamo comunque sempre di avere sempre un educatore per 4-5 bambini per evitare che qualcosa vada storto.

Dove si tengono gli incontri?

Ci avvaliamo di un locale presso Piazza Manin, nella circonvallazione a monte di Genova. In giornate di bel tempo cerchiamo anche di stare all’aperto. Tuttavia, se siete un gruppo già formato (una classe, un gruppo ACR, eccetera), possiamo anche venire noi da voi.

Quanto dura un ciclo di incontri?

Dipende da ciclo a ciclo, normalmente comunque un ciclo si articola su tre giornate differenti, un giorno alla settimana. Ogni incontro dura circa un’ora e mezza/due ore, inclusa la merenda a conclusione. Questo ci permette di fare un lavoro accurato, di avere un dialogo con i bambini e di esplorare un fenomeno nella sua completezza. Se poi ci fosse necessità di condensare un ciclo intero in una giornata, siamo disponibili a farlo (per esempio nel caso di classi/gruppi esistenti).

Quando si tengono gli incontri?

Siamo molto flessibili sulle date e sugli orari: una volta che un gruppo per un certo ciclo di incontri è stato costituito (cioè ci sono almeno 4-6 bambini) cercheremo di trovare un momento che vada bene a tutti.

Come posso iscrivere mio figlio?

Puoi usare l’apposito modulo di iscrizione online o contattarci per email.

Sono una maestra/educatrice, venite nella mia classe/gruppo?

Non vediamo l’ora! Guarda la pagina Scuole e gruppi e poi contattaci per email (e poi potremo sentirci anche per telefono)!

Ho delle domande/proposte, posso contattarvi?

Certamente! Abbiamo un apposito modulo di contatto, se poi ci fosse bisogno ci possiamo sentire anche per telefono.

il piacere di scoprire davanti